Cos'è il processo di produzione del ferrosilicio?

Il ferrosilicio è una lega importante utilizzata nella produzione dell'acciaio e in altri processi metallurgici. Anche la produzione del ferrosilicio è un processo complesso che può comportare temperature elevate e reazioni chimiche strettamente controllate. Comprendere le materie prime, i processi di produzione e i requisiti di temperatura è essenziale per produrre in modo efficiente e coerente questa preziosa lega di ferrosilicio.

Quali sono le materie prime per la produzione del ferrosilicio?

Il biossido di silicio è il materiale chiave del ferrosilicio e costituisce il 70-80% del peso totale. Proviene da rocce come quarzo e arenaria. I minatori fanno esplodere queste rocce e inviano i pezzi alle fabbriche.

In fabbrica, i lavoratori frantumano, macinano, lavano e asciugano le rocce per rimuovere le impurità. Quindi riscaldano il biossido di silicio pulito con materiali di carbonio in forni elettrici per produrre ferrosilicio.

Fonti di biossido di silicio

Il biossido di silicio proviene spesso da depositi di quarzo e arenaria in profondità nel sottosuolo o vicino alle coste. Altre fonti includono selce, terra di diatomee e cenere vulcanica.

Ciascuna fonte ha proprietà uniche che ne influenzano l'idoneità alla produzione di ferrosilicio. Ad esempio, la sabbia con molte impurità di ossido di ferro o di alluminio necessita di una pulizia extra.

Processo minerario

Per estrarre il silicio, i lavoratori perforano strati rocciosi contenenti silicio. Usano esplosivi per rompere la roccia in pezzi più piccoli. In fabbrica, il silicio viene separato dagli altri minerali utilizzando metodi come la separazione per gravità o lo smistamento magnetico.

Materiale secondario per la produzione di ferro silicio: carbonio

I materiali di carbonio agiscono come agenti riducenti nella produzione di ferrosilicio. Reagiscono con l'ossigeno nel biossido di silicio ad alte temperature. Due fonti comuni di carbonio sono:

  1. Carbone a base di carbone (carbonio fisso 55-75%)
  2. Coke (circa 90% carbonio fisso)

Questi materiali forniscono calore per le reazioni chimiche e carbonio per la formazione di nuovi legami nella lega.

Preparazione dei materiali in carbonio

Il carbone proveniente dalle miniere deve essere frantumato, macinato ed essiccato prima dell'uso. La coca cola, prodotta riscaldando il carbone senza aria, richiede meno preparazione. È già in pezzi di grandi dimensioni, il che ne facilita il trasporto.

Alcuni forni moderni necessitano di dimensioni e tipi di carbone specifici, a seconda del loro design.

Proprietà del biossido di silicio

Il biossido di silicio, o silice, è ricco di silicio. Si trova in molte forme come quarzo, sabbia e cristalli. La sua struttura lo rende duro e resistente al calore, ideale per la produzione di ferrosilicio.

La silice può resistere al calore estremo senza sciogliersi o cambiare forma. Questo aiuta nella fusione, dove agisce come un flusso per ridurre gli ossidi metallici. Resiste inoltre all'espansione termica e agli shock, rendendolo stabile in ambienti ad alto calore come i forni fusori.

Purificazione del biossido di silicio

Il biossido di silicio puro è fondamentale per l'alta qualità ferrosilicio. I lavoratori lo puliscono utilizzando acidi forti come l'acido cloridrico o solforico. Questo rimuove le impurità come l'ossido di ferro e l'ossido di alluminio.

Dopo la pulizia, macinano il biossido di silicio in una polvere fine. Ciò aumenta la sua superficie per le reazioni chimiche e garantisce una miscelazione uniforme. Usano metodi come la macinazione a sfere o la macinazione a getto per ottenere la giusta dimensione delle particelle.

Tipi di materiali in carbonio

I due principali materiali di carbonio per il ferrosilicio sono il carbone e il coke. Il carbone è una roccia naturale, mentre il coke proviene dal riscaldamento del carbone senza aria. Entrambi forniscono carbonio per le reazioni chimiche. La scelta tra loro dipende dalla disponibilità, dal costo e dalla qualità del prodotto desiderata.

Carbone contro Coca-Cola

Il carbone è ampiamente disponibile ed è più economico della coca cola. Tuttavia, contiene più impurità che possono influire sulla qualità del ferrosilicio. La coca cola è più pura e fornisce una fonte di carbonio più affidabile. La sua struttura porosa crea temperature più elevate durante la combustione, portando a reazioni più efficienti.

Lavorazione di materiali in carbonio

Sia il carbone che il coke attraversano diversi passaggi prima di essere utilizzati nella produzione di ferrosilicio. I lavoratori frantumano e vagliano il carbone grezzo per rimuovere impurità come rocce e minerali.

Come viene prodotto il ferrosilicio?

Il ferrosilicio è prodotto attraverso un processo chiamato riduzione carbotermica. Ecco una panoramica semplificata del processo di produzione:

Preparazione della materia prima:

Il biossido di silicio (quarzo o silice) viene frantumato e dimensionato.
Vengono preparati materiali di carbonio (carbone, coke o carbone).
Come fonte di ferro vengono aggiunti minerale di ferro o rottami di ferro.

Carica del forno:

Le materie prime Ferrosilicio vengono miscelate in rapporti appropriati.
Questa miscela viene quindi alimentata in un forno ad arco elettrico.

Fusione:

Il forno viene riscaldato a temperature estremamente elevate (1600-2000°C).
La corrente elettrica passa attraverso gli elettrodi, creando un arco che scioglie la miscela.

Reazione chimica:

Ad alte temperature, il carbonio riduce il biossido di silicio in silicio elementare.
Il silicio si combina con il ferro per formare ferrosilicio.

Toccando:

Il ferrosilicio fuso viene prelevato (versato) dal forno.

Raffreddamento e Frantumazione:

La lega viene raffreddata e solidificata.
Viene poi frantumato nella dimensione desiderata per la vendita o l'ulteriore lavorazione.

Controllo di qualità:

Il prodotto finale viene testato per garantire che soddisfi le specifiche richieste.

Questo processo può essere regolato per produrre diversi gradi di ferrosilicio con un contenuto di silicio variabile, che in genere va dal silicio 15% al silicio 90%.

A quale temperatura viene prodotto il ferrosilicio?

Possono lavare il coke per rimuovere più impurità, quindi carbonizzarlo attraverso il grado lso o miscelare il coke per soddisfare requisiti specifici prima di aggiungerlo al forno con biossido di silicio per produrre ferrosilicio.

Il ferrosilicio viene tipicamente prodotto a temperature molto elevate. Anche se non ho una cifra precisa, il processo di produzione avviene generalmente a temperature comprese tra 1600°C e 2000°C (da 2912°F a 3632°F) nei forni elettrici ad arco.
Queste temperature estreme sono necessarie per:

Sciogliere le materie prime (biossido di silicio e fonti di carbonio)
Abilita la riduzione chimica del biossido di silicio in silicio elementare
Lasciare che il silicio si leghi al ferro

La temperatura esatta può variare in base a fattori quali:

Il grado specifico di ferrosilicio prodotto
L'efficienza del forno
La purezza delle materie prime

È importante notare che mantenere un controllo preciso della temperatura è fondamentale per produrre prodotti di alta qualità ferrosilicio con il contenuto e le proprietà di silicio desiderati.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando accetti l'utilizzo dei cookie in conformità con la nostra cookie policy.

Chiudi pop-up
Impostazioni sulla privacy salvate!
Impostazioni della privacy

Quando visiti un sito web, è possibile che esso memorizzi o recuperi informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla i tuoi servizi cookie personali qui.

Rifiuta tutti i servizi
Salva
Accetta tutti i servizi
Apri le impostazioni sulla privacy
Prezzo
E-mail
WhatsApp